QUALI AGEVOLAZIONI FISCALI AVREI SE MI ISCRIVESSI AL R.U.N.T.S. (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore)?

Domanda che ci sentiamo fare ogni giorno perché, ed è innegabile, il peso della tassazione nel nostro paese è così soffocante che il cercare di potere usufruire di detassazioni lecite non è certo considerabile peccato veniale.

L'iscrizione al Registro Unico del Terzo settore, scelta e non obbligo per molte realtà, comporta vantaggi fiscali che a tutti gli effetti sono considerati attrattivi da molti soggetti. 
La bellezza del nostro paese è quella di non permettere mai una risposta semplice, lineare e organica, ma sempre di mettere l'operatore nella condizione di districarsi fra norme, articoli, cavalli, interpretazioni, circolari.

Riassumendo brevemente le agevolazioni fiscali derivanti dall'iscrizione nel RUNTS sono:
  1. agevolazioni già efficaci dal 1 gennaio 2018: agevolazioni di finanza sociale, erogazioni liberali, social bonus, imposte indirette e tributi locali, esenzione Ires per i redditi di immobili destinati in via esclusiva ad attività non commerciale di Odv e Aps;
  2. agevolazioni in attesa dell'avvio della operatività del RUNTS e dell'autorizzazione della Ue.

Le agevolazioni fiscali sono numerose e si differenziano a seconda della tipologia dell’ente e del tributo; inoltre possono interessare sia la fiscalità diretta dell'ente sia quella del donatore (persona fisica o giuridica) ovvero del finanziatore.

Gli enti interessati non sono solo le associazioni ma tutti gli enti rientranti nella riforma e le agevolazioni loro concesse sono numerose, come ad esempio l'esenzione totale per qualsiasi tipologia di atto della imposta di bollo, la riduzione dei tributi locali o la loro esenzione, l'esenzione delle imposte dirette sugli immobili, la non commercialità dei corrispettivi ricevuti dai soci.

Di tutto questo e di altro parleremo in un corso online dedicato alle basi del Terzo settore e delle agevolazioni fiscali ad esso collegate, in partenza il 28 aprile prossimo. La durata sarà di 3 ore di lezione basic relativa al mondo del Terzo Settore per comprendere, dalle basi, questo mondo di cui tutti parlano ma di cui ancora si ha timore.

A esempio: cosa dovranno fare gli Enti Sportivi per il passaggio nel mondo del Terzo Settore? Sono obbligati a farlo?


A cura della Redazione @consulentidellosportedelterzosettore