CHINESIOLOGO: FIGURA NORMATA O LIBERA PROFESSIONE? Iniziamo ad elencare i fatti, in attesa di chiarirci le idee.

Nella Gazzetta Ufficiale Numero 67, Anno 162°, edita ieri 18 marzo 2021, troviamo il Decreto Legislativo n.36, edito in attuazione dell’Art. 6 della Legge 8 agosto 2019, n. 86.

All’Art. 3 del suddetto Decreto, al punto 2 che esplicita gli obbiettivi che il Decreto intende perseguire, troviamo il capoverso m, che recita: "valorizzare la figura del laureato in scienze motorie e dei soggetti forniti di titoli equipollenti".

all’Art. 41 dello stesso decreto si legge: "Riconoscimento del chinesiologo di base, del chinesiologo delle attività motorie preventive ed adattate, del chinesiologo sportivo e del manager dello sport

1. Al fine del corretto svolgimento delle attività fisico motorie, anche di livello agonistico, e della tutela del benessere nonché della promozione di stili di vita corretti, sono istituite le figure professionali del chinesiologo di base, del chinesiologo delle attività motorie preventive ed adattate, del chinesiologo sportivo e del manager dello sport.

2. Per l’esercizio dell’attività professionale di chinesiologo di base è necessario il possesso della laurea triennale in Scienze delle attività motorie e sportive (classe L-22). L’esercizio dell’attività professionale di chinesiologo di base ha ad oggetto:

a) la conduzione, gestione e valutazione di attività motorie individuali e di gruppo a carattere compensativo, educativo, ludico-ricreativo e sportivo finalizzate al mantenimento ed al recupero delle migliori condizioni di benessere fisico nelle varie fasce di età attraverso la promozione di stili di vita attivi;

b) la conduzione, gestione e valutazione di attività per il miglioramento della qualità della vita mediante l’esercizio fisico, nonché di personal training e di preparazione atletica non agonistica.

3. Per l’esercizio dell’attività professionale di chinesiologo delle attività motorie preventive ed adattate è necessario il possesso della laurea magistrale in Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate (classe LM-67). L’esercizio dell’attività professionale di chinesiologo delle attività motorie preventive ed adattate ha per oggetto:

a) la progettazione e l’attuazione di programmi di attività motoria finalizzati al raggiungimento e al mantenimento delle migliori condizioni di benessere psicofisico per soggetti in varie fasce d’età e in diverse condizioni fisiche;

b) l’organizzazione e la pianificazione di particolari attività e di stili di vita finalizzati alla prevenzione delle malattie e al miglioramento della qualità della vita mediante l’esercizio fisico;

c) la prevenzione dei vizi posturali e il recupero funzionale post-riabilitazione finalizzato all’ottimizzazione dell’efficienza fisica;

d) la programmazione, il coordinamento e la valutazione di attività motorie adattate in persone diversamente abili o in individui in condizioni di salute clinicamente controllate e stabilizzate.

4. Per l’esercizio dell’attività professionale di chinesiologo sportivo è necessario il possesso della laurea magistrale in Scienze e Tecniche dello sport (classe LM-68). L’esercizio dell’attività professionale di chinesiologo sportivo ha ad oggetto:

a) la progettazione, il coordinamento e la direzione tecnica delle attività di preparazione atletica in ambito agonistico, fino ai livelli di massima competizione, presso associazioni e società sportive, Enti di Promozione Sportiva, istituzioni e centri specializzati;

b) la preparazione fisica e tecnica personalizzata finalizzata all’agonismo individuale e di squadra."

Sorge, quindi, la domanda: se la figura del chinesiologo è stata istituita legalmente e per il suo esercizio è necessario un titolo di laurea, che effetti ci saranno sulla figura del chinesiologo, o kinesiologo che dir si voglia, esercitata da anni da validi professionisti delle Discipline Bio Naturali?

Proveremo nelle prossime settimane a fare chiarezza sull'argomento, ancora troppo nuovo perché si possa esprimere un parere in merito.


A cura della Redazione di @consulentidellosportedelterzosettore